- CCSA

Vai ai contenuti

Menu principale:

Testi
Ulrich SCHWARZ, Amalfi nell'alto Medioevo. Amalfi 2002, pp. 148, ill.
 

Ulrich SCHWARZ, Amalfi nell'alto Medioevo. Amalfi 2002, pp. 148, ill.

Amalfi compare sulla scena della storia intorno al '600, in una lettera di papa Gregorio Magno. Successivamente le fonti diventano un po' alla volta meno rare, fino a diventare copiose tra X e XI secolo; il che consente ad Ulrich Schwarz, uno dei maggiori esperti della storia di Amalfi nell'Alto Medioevo, di ricostruire il processo plurisecolare attraverso il quale la città, destreggiandosi abilmente tra la pressione militare dei Longobardi di Salerno e i diritti sovrani degli imperatori bizantini, conobbe una crescita continua sia sul piano economico-sociale sia su quello dell'autonomia politica, dando vita ad un ducato sostanzialmente indipendente, retto da dinastie locali. Punto d'arrivo della trattazioine è il 1100, quando gli Amalfitani si vedono costretti a sottomettersi al normanno Ruggero Borsa, figlio di Roberto il Guiscardo. Il libro, la cui prima edizione apparve nel 1980, si apre con un'introduzione sulla storiografia relativa ad Amalfi e si chiude con un'aggiornata bibliografia.

 
Cerca
Torna ai contenuti | Torna al menu