- CCSA

Vai ai contenuti

Menu principale:

Testi
Le pergamene del Fondo "Mansi" conservate presso il Centro di Cultura e Storia Amalfitana, a cura di Catello SALVATI e Rosaria PILONE. Amalfi 1987, pp. 201.
 

Le pergamene del Fondo "Mansi" conservate presso il Centro di Cultura e Storia Amalfitana, a cura di Catello SALVATI e Rosaria PILONE. Amalfi 1987, pp. 201.

L'esistenza di un importante archivio privato a Scala era già nota, nel secolo scorso, a Matteo Camera. Egli, pur servendosi nella redazione delle sue opere di quest'interessante documentazione, tuttavia non ne fa mai menzione.

L'interesse per il Fondo Mansi nasce solo con l'apparizione, nel 1921, di un breve scritto di Riccardo Filangieri dal titolo 'Una raccolta di pergamene amalfitane in Scala', destinato a suscitare acute e non ancora sopite curiosità.

La presente edizione comprende 80 pergamene, cioè meno di un terzo dell'intera collezione. Un pregio, fra gli altri, di questo volume è quello, non piccolo, di restituire a Scala un importante gruppo dfi atti di cui si erano perdute le tracce dopo la dispersione dell'Archivio Capitolare.

Viene, così, ad essere colmata una vistosa lacuna nel panorama delle fonti archivistiche diocesane. Dopo Amalfi, Ravello, Minori, ora anche Scala ha un suo piccolo fondo pergamenaceo diocesano.

 
Cerca
Torna ai contenuti | Torna al menu