- CCSA

Vai ai contenuti

Menu principale:

Testi
Il Codice Perris, Cartulario Amalfitano, sec. X-XV, a cura di Iole MAZZOLENI e Renata OREFICE. Amalfi 1985-1989, voll. 5, pp. 1.621.
 

Il Codice Perris, Cartulario Amalfitano, sec. X-XV, a cura di Iole MAZZOLENI e Renata OREFICE. Amalfi 1985-1989, voll. 5, pp. 1.621.

Il cartulario oggetto della pubblicazione è il Chartularium Amalphitanum del monastero di S. Lorenzo di Amalfi, il cui originale andato disperso è stato tramandato attraverso alcune copie compilate tra la fine del sec. XV, il XVI e il XVII, di cui quella oggetto della presente edizione è conosciuta come Codice Perris.

La copia fu acquistata nel 1780 (o 1790) dall'Avvocato Domenico Perris di Angri, che nelle sue allegazioni, secondo la prassi del tempo, faceva molto uso di riferimenti giuridici di antichi documenti a sostegno delle sue tesi professionali.

Il Codice divenne oggetto di consultazione e di esame per la storia di Amalfi per tutto il sec. XVIII e il sec. XIX. L'8 maggio del 1958 il dott. Leopoldo Perris di Napoli, consegnava in deposito all'Archivio di Stato di Napoli il manoscritto perchè, con le dovute cautele, fosse posto a disposizione degli studiosi.

 
Cerca
Torna ai contenuti | Torna al menu