Articolo147 - CCSA

Vai ai contenuti

Menu principale:

Articolo147

Testi
Lisa Krugell, riscoperta di un'artista, a cura di Federica PORPORA ANASTASIO. Amalfi 2019, pp. 95, ill.
 

Lisa Krugell, riscoperta di un'artista, a cura di Federica PORPORA ANASTASIO. Amalfi 2019, pp. 95, ill.

Elisabeth (Lisa) Krugell (Strasburgo, 29 dicembre 1893 – Minori, 19 ottobre 1977).
Il sole, il mare, la luce della Costiera Amalfitana, l’ombra sinistra della guerra e una donna di grande talento creativo, libera, solitaria, di fascino misterioso ed eccentrico. Sono questi gli elementi su cui si fonda questo volume, scritto con competenza, passione e rigoroso metodo storico-artistico, sul filo di un ricordo ancora vivo, da una giovane studiosa, Federica Porpora Anastasio. Si tratta della vera e propria riscoperta di una brava pittrice di origine alsaziana, ma lungamente vissuta a Minori: Lisa Krugell (1893-1977).
Il testo è ricco di osservazioni puntuali ed inedite … un vivacissimo profilo umano della pittrice e dell’humus sociale e culturale in cui è vissuta, che diventa memoria di una stagione ormai lontana e irrimediabilmente passata, ma anche finalmente un catalogo delle sue opere di grande completezza.
Lisa Krugell durante la prima parte della sua carriera francese aveva raggiunto una certa notorietà, essendo esponente del noto Groupe de Mai e avendo partecipato a diverse esposizioni anche in Svizzera, ma anche oggi non è certo ignota: alcuni suoi lavori sono infatti conservati presso il Museo di Strasburgo, mentre qualche opera è stata esposta in alcune mostre (nel 1976 a Minori le fu organizzata una personale); le sono state anche dedicate una via a Strasburgo e un’altra a Minori.
Un volume prezioso da studiare con cura, dunque, che ci permette di capire fino in fondo la sorprendente anima così mediterranea di una talentuosa pittrice del Nord, che ha trovato in un angolo di paradiso nostrano la sua dimensione artistica e umana. E non è certo poco.



 
Cerca
Torna ai contenuti | Torna al menu