- CCSA

Vai ai contenuti

Menu principale:

Testi
Giacinto TORTOLANI, La ceramica a Vietri e nel Salernitano dal VI al XIX secolo. Amalfi 2016, pp. 494, ill.
 

Giacinto TORTOLANI, La ceramica a Vietri e nel Salernitano dal VI al XIX secolo. Amalfi 2016, pp. 494, ill.


Non ci può essere storia dell'arte senza un approccio geografico. Il testo approntato da Giacinto Tortolani, studioso di ceramica da un quarantennio che ha all'attivo numerose pubblicazioni sulla produzione vietrese e campana dal Medioevo all'Età Contemporanea, indaga lo sviluppo della produzione artistica nel Salernitano, seguendo un modello nel quale rientra una particolare attenzione al territorio entro cui essa si sviluppa, alle dinamiche che sottendono alla diffusione delle tipologie e delle iconografie, alla distribuzione del peso specifico dei singoli centri per l'affermazione di particolari forme artistiche.

Le ricerche per questo libro, che assume la forma di un atlante ragionato grazie al supporto dei dati archivistici e documentari e all'apporto della letteratura specialistica senza tralasciare una sapiente regia nel montaggio delle illustrazioni, hanno prodotto un esito utilissimo: il carnet di terracotte invetriate, oggetti ceramici, pavimenti o rivestimenti maiolicati, tegole dipinte diffusi sull'intero territorio provinciale o riconducibili alla produzione dei centri dell'area, si è arricchito nel tempo, permettendo all'autore di offrire un quadro complessivo della geografia e della storia dell'arte ceramica del Salernitano.
Non si può fare una storia della produzione ceramica a Vietri e nel Salernitano senza prendere in considerazione, come ha fatto Giacinto Tortolani, la storia politica ed economica del Principato Citra e di tutto il Regno; sappiamo dell'influenza economica, politica ed artistica dei Sanseverino sul salernitano, dell'abbazia cavese sui suoi possedimenti in tutta l'Italia meridionale, dell'esistenza a Salerno di una delle maggiori fiere dell'Italia meridionale e del grande smercio della produzione vietrese verso la Sicilia fin dal Cinquecento.

 
Cerca
Torna ai contenuti | Torna al menu