- CCSA

Vai ai contenuti

Menu principale:

Testi
Roberto MEZZACASA, The other side of the Amalfi Coast. Con dvd e tracce GPS dei sentieri. Amalfi 2014, pp. 215, ill.
 

Roberto MEZZACASA, The other side of the Amalfi Coast. Con dvd e tracce GPS dei sentieri. Amalfi 2014, pp. 215, ill.

La leggendaria bellezza della Costiera Amalfitana richiama, da molto tempo ormai, visitatori da tutto il mondo, essi vengono ad ammirare le bellezze artistiche delle città e lo straordinario paesaggio, fatto di montagne che sprofondano nel mare, ma sempre di più vengono anche per esplorare pittoreschi borghi medievali e percorrere sentieri di montagna panoramici.
Quel paesaggio che oggi dispensa successo e notorietà è il risultato di millenni di simbiosi tra la natura dei luoghi ed il duro lavoro dell'uomo. L'entroterra, ricco di dense foreste e di corsi d'acqua, ha permesso agli Amalfitani di procurarsi il legno necessario per costruire le navi con le quali, già nel X secolo, raggiungevano i lidi più lontani del Mediterraneo; le insenature della costa, protette per lo più da altissime rocce a strapiombo sul mare, hanno offerto comodo e sicuro asilo alle loro navi e, dove c'era anche un fiume che sfociava nel mare, sorsero le città.
Nel corso della storia di Amalfi la cultura, l'arte e il difficile ambiente naturale sono sempre stati interdipendenti e questa guida aiuta ad illuminare Amalfi passata e presente, andando al di là dei consueti itinerari turistici, per esplorare l'assetto naturale della Costiera e quello costruito dall'uomo; la sua arte e le sue tradizioni, che sono al tempo stesso rustiche e raffinate, continuano a plasmare la vita quotidiana.
La cultura di Amalfi è complessa, perché complessa è la cultura dell'Italia meridionale che è stata il crocevia del Mediterraneo ed è stata ripetutamente invasa e conquistata. Tutte le dinastie regnanti del sud Italia, i Bizantini, i Longobardi, i Normanni, il casato francese dei d'Angiò, gli Aragonesi, i Borboni, lasciarono una profonda impronta nella cultura dei popoli che conquistarono, ma nonostante secoli di cambiamenti politici, Amalfi è riuscita a sviluppare e a mantenere tradizioni culturali, politiche e artistiche proprie.  
Gli Amalfitani ebbero grande influenza nel mondo antico anche in virtù dei loro rapporti privilegiati con l'ordine monastico benedettino, che rappresentava in Italia un vitale centro culturale.

 
Cerca
Torna ai contenuti | Torna al menu